Articoli più letti

7 modi senza medicinali per migliorare la pressione del sangue

 

bloodpressurescritto da Virginia Tims-Lawson

La pressione alta del sangue é un killer subdolo e silente.

Magari non sapete neanche di avere la pressione alta fin tanto che non vi capita un attacco di cuore o un infarto e poi può essere troppo tardi.Infatti, un’elevata pressione del sangue è uno dei più importanti fattori di rischi delle problematiche cardiovascolari. E mentre è un mito comune che se si ha la pressione del sangue alta, vi capiteranno mal di testa, perdite di sangue dal naso, ansietà e vampate di calore, la verità è che la maggior parte delle persone non presenta sintomi che li avvertono del pericolo.

Ecco perché é fondamentale controllare regolarmente la pressione del sangue così da intervenire velocemente e risolvere problemi di pressione del sangue alla radice. Ma non siate veloci a considerare solo i medicinali…

Ci sono parecchi modi per migliorare la propria pressione del sangue. Questi includono:

  1. Diminuire di peso – perdere 4,5 kili può aiutarci a ridurre la pressione del sangue.
  2. Fare regolarmente esercizio fisico – solo 30 minuti al giorno di attività fisica possono ridurre la pressione del sangue.
  3. Migliorare il proprio stile alimentare – introdurre chicchi integrali, frutta e verdura possono abbassare la pressione del sangue.
  4. Ridurre il consumo di alcool – bere uno o due bicchieri di alcool al giorno può far aumentare la pressione del sangue.
  5. Smettere con le cattive abitudini – ad esempio smettere di fumare
  6. Ridurre lo stress – lo stress cronico contribuisce ad aumentare la pressione del sangue. Usate la meditazione, una respirazione profonda e un’attività fisica regolare aiutano ad abbassare la pressione del sangue.

Fortunatamente, farsi leggere la pressione del sangue non richiede molto sforzo e sacrificio e ciò ci porta al 7 consiglio:

La sauna é utile per la pressione alta del sangue

Un nuovo studio di un’Università Finlandese, University of Eastern Finland, propone la sauna come mezzo per contrastare l’alta pressione del sangue. E a seconda di quanto spesso la praticate, potete diminuire il rischio ipertensivo in maniera evidente…

Ora, questo studio ha riguardato 1621 uomini di mezz’età nell’area est della Finlandia – e sono stati seguiti per 22 anni. Coloro che hanno fatto la sauna 2-3 volte la settimana hanno notato una di munizione del 24% dell’ipertensione e coloro che l’hanno fatta 4-7 volte a settimana una riduzione del 46%.

E’ stato dimostrato che la sauna può abbassare la pressione del sangue grazie a innumerevoli e svariati meccanismi biologici…

Per iniziare, la sauna aiuta a rilassarsi. Calma il corpo e la mente e ha un impatto sulla pressione del sangue.

In secondo luogo, fa sudare, il che rimuove fluidi in eccesso trattenuti dal corpo, oltre a diminuire la pressione del sangue.

Ma forse l’aspetto più impattante della sauna é l’effetto che produce sui vasi sanguigni…

Durante la sauna, la temperatura del corpo cresce, facendo dilatare i vasi sanguigni. Quando i vasi si dilatano, essi diventano più grandi permettendo al sangue di fluire più liberamente. Fare regolarmente la sauna migliora anche la funzione dell’endotelio – la funzione di quello strato di cellule che rivestono la superficie interna di ogni vaso sanguigno.

Ma se non avete modo di accedere a una sauna o di farla più giorni a settimana?

Non preoccupatevi. Ci sono dei supporti nutrizionali per sostenere la funzione dei vasi sanguigni nello stesso modo…

La vitamina K2 mantiene i vasi elastici salvaguardando l’elastina, una proteina che mantiene elastiche le pareti dei vasi. Troppo calcio danneggia l’elastina esistente e ne inibisce la nuova produzione.

E poi c’è l’estratto di semi d’uva. E’ uno dei particolari nutrienti vegetali che aumentano un messaggero cellulare nel rivestimento dei vasi sanguigni e si chiama ossido nitrico. Quando attivate l’ossido nitrico, esso rilassa la muscolatura liscia delle arterie e dilata i vasi sanguigni. Questo permette al sangue di fluire più liberamente a una pressione bassa.

Quindi per ottenere effetti simili, tutto quello che c’è bisogno di fare…

  1. Introdurre la vitamina K2. Le fonti migliori sono il cavolo, il natto, essenzialmente un  cibo a base di germogli di soia fermentata), formaggio stagionato e cagliato (ex. Gouda), tuorli d’uovo.
  2. Aiutare il corpo a produrre più ossido nitrico assumendo più barbabietole.
  3. Considerare di introdurre l’estratto di semi d’uva e la vitamina K2.